Login Area Utente

Se non ricordi la password » Recupera password
(inserisci prima la tua email nel login soprastante)

loading... Il Creasiti - il CMS low-cost per il tuo sito internet
 

TRASPORTI e CONSEGNE a Cuneo Torino Asti

News » Come affrontare un trasloco

Qualche consiglio su come gestire un trasloco senza problemi

11/06/2015

Come affrontare un trasloco - Qualche consiglio su come gestire un trasloco senza problemi

C’è chi affronta un trasloco con disinvoltura e chi vive questa esperienza come un dramma.
Con pochi consigli e con buona volontà ci si può semplificare la vita nella posa in opera nella nuova casa.
In primo luogo occorre trovare delle scatole.
La soluzione migliore sono scatoloni quasi cubici di almeno 50 cm di lato.
Si possono richiedere a negozianti vicini oppure andare in centri faidate e acquistarne di nuovi adatti all’operazione.

Il numero di scatoloni varia in base al numero di oggetti da spostare, ma è fondamentale non riempirle troppo o farle troppo pesanti perché il cartone non è molto resistente e spostare una scatola molto pesante aumenta drasticamente il rischio di danneggiamento per gli oggetti che si trovano all’interno.

In genere i trasportatori richiedono pesi inferiori ai 20 kg, ma è una soglia non molto difficile da rispettare, specialmente se in fase di imballo si utilizza il pluriball.

La plastica a bolle d’aria consente di proteggere gli oggetti più delicati, da confezionare ad uno ad uno con fogli di giornale, prendendo però molto volume, quindi alla fine una scatola finisce, normalmente, per contenere non molte cose, anche se ben protette.

Rimanendo in tema di oggetti delicati, sulle scatole ad essi dedicate, è meglio apporre la scritta fragile in modo tale da rendere universalmente noto che il contenuto deve essere maneggiato con cura.

Non è male fare una packing list di ogni singola scatola in modo da rendere decisamente più agevole la fase della ricerca una volta effettuato il trasloco. Il rischio è rimanere anni senza ritrovare quella determinata cosa.

Non rimane che chiudere il tutto con nastro adesivo e il gioco è fatto.

Circa il nastro un solo consiglio, se intendete affidare il trasporto a corrieri: usate una versione plastificata neutra, ovvero senza marchi particolari, e ponete del nastro di carta come sigillo di garanzia sui lati nastrati.
Questo banale accorgimento vi consentirà di verificare l’integrità del collo e contestare immediatamente eventuali furti.

Per il trasporto da un luogo all’altro entrano in gioco moltissimi fattori ed è praticamente impossibile dare consigli, tuttavia, con questa configurazione di imballo potrete provvedere o voi stessi direttamente oppure affidare il tutto a ditte specializzate che provvederanno a recapitarvi i vostri oggetti al nuovo domicilio.


Fonte: www.lavorincasa.it

 


 


» torna all'elenco News